Le normative di applicazione - Taratura bilance

Taratura
BILANCE
www.taraturabilance.it
Vai ai contenuti

Le normative di applicazione

Quali sono le regole da seguire per eseguire la taratura delle bilance ?
Un metodo, che ultimamente viene sempre più utilizzato dai professionisti del settore, e consigliato ai loro clienti, consiste nel considerare le bilance di produzione e quindi virtualmente non soggette alla verificazione periodica, come se lo fossero, applicando di fatto le stesse procedure di controllo e gli stessi errori massimi permessi per tutte le bilance. Questo, ad oggi, è sicuramente il metodo più utilizzato e che di fatto produce dei risultati attendibili e sufficientemente veritieri. Il tutto si traduce con l'applicazione della norma UNI EN CEI 45501.
Attenzione il fatto di applicare la "45501" universalmente a tutte le bilance, non significa in automatico che se una bilancia non rientra negli errori massimi permessi dalla suddetta allora essa non và bene per il processo produttivo: dipende sempre dalle necessità e dalle precisione richiesta dal quel particolare processo produttivo. Bisognerebbe sempre effettuare una valutazione responsabile delle tollaranze concesse nella produzione, e degli effettivi errori di misurazione presentati dalla bilancia in questione.
Le valutazioni a seguire, saranno fatte, quindi, in funzione della normativa UNI EN CEI 45501.

Cosa prevede la normativa UNI EN CEI 45501


La suddetta normativa è un recepimento della raccomandazione internazionale OIML R76 del 1988. Essa descrive quali sono le caratteristiche metrologiche che deve possedere uno strumento, per pesare a funzionamento non automatico, per poter essere omologato ad uso conto terzi. iniziamo quindi a chiarire il concetto di "funzionamento non automatico":

Funzionamento automatico = non è prevista la presenza di un operatore per le operazioni di pesatura, cioè selezionatrici ponderali o bilance simili
Funzionamento non automatico = è prevista la presenza di un operatore per l'esecuzione delle pesate, anche nel caso di impianti di pesatura con movimentazione automatica dei prodotti da pesare o riempitrici a peso in cui è prevista la presenza dell'operatore che "vigila" sulla bilancia.

La normativa tecnica descrive quali debbano essere le caratteristiche e le prestazioni previste per le bilance quando queste sono soggette da parte del fabbricante metrico alla loro prima "immatricolazione" (verificazione prima) stabilendo di fatto le prove previste e le tolleranze massime concesse.
Puo essere utile riportare la seguente tabella:



La tabella indica quali sono le tolleranze ammesse per un bilancia in base alla classe di precisione nel momento in cui alla stessa viene eseguita la verifica iniziale. Successivamente alla verifica iniziale le tolleranze ammesse sono il doppio (UNI EN 45501 punto 3.5.2). Esse hanno valore per tutte le prove previste.

UNI EN ISO 17025

ISO/IEC 17025 è una norma che esprime i "Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura". L'ultima edizione, datata 2005, è basata sulla norma ISO 9001:2000,  della quale riprende l'impostazione generale ponendo maggiore enfasi  sulla competenza del personale e sull'affidabilità del dato analitico.


Siamo operativi per il processo di taratura nelle province di
Alessandria, Asti, Pavia, Genova.


Contattaci per qualsiasi informazione



DS SISTEMI DI PESATURA
DS Sistemi di pesatura S.r.l. è un'azienda che offre un'esperienza pluriennale nel settore delle bilance e dei sistemi di pesatura in genere. La posizione geografica dell'azienda, inoltre,  permette di raggiungere rapidamente clienti di Alessandria, Genova, Milano, Pavia e Torino.

0143-888568
info@dssistemidipesatura.it
www.taraturabilance.it
Torna ai contenuti